Movimento Shalom, insieme a ForumSad, col sostegno di Fondazione Con il Sud, realizza a Taranto il progetto Together per educare alla cittadinanza globale

thumb image

 

Dal 2016 il Movimento Shalom Onlus ha aderito al progetto “La rete globale del sostegno a distanza promuove cittadinanza attiva, partecipazione sociale e relazioni solidali”, promosso da ForumSaD Onlus di Roma – Forum Permanente per il Sostegno a Distanza – in qualità di capofila, insieme ad altre 11 associazioni e finanziato da Fondazione con il Sud nell’ambito del bando per le reti nazionali di volontariato 2015. Il progetto, volto a favorire la promozione di una rete di volontariato nelle regioni del meridione, intende realizzare la Rete Globale SAD (RGS), che includa e sviluppi interazioni fra i soggetti coinvolti nel Sostegno a distanza e accrescere l’impatto degli interventi di cittadinanza attiva, partecipazione sociale e relazioni solidali.

Impegno primario dell’iter progettuale è l’educazione alla mondialità nelle scuole: almeno 70 scuole del meridione, infatti, saranno coinvolte in Together – Percorsi di educazione alla cittadinanza globale per una società più inclusiva e coesa, al fine di incentivare il dialogo tra istituzione scolastica e comunità del territorio, auspicando a medio termine un coinvolgimento dei giovani in progetti di sostegno a distanza, cooperazione, scambi culturali.

A dicembre scorso sono iniziati i percorsi didattici per le scuole, nelle sei regioni del Sud, con l’obiettivo di: promuovere l’educazione alla cittadinanza globale, ai valori della solidarietà, dell’impegno civico attraverso l’integrazione tra didattica scolastica curricolare e attività laboratoriali; rafforzare i valori del volontariato, promuovendo tra gli studenti pratiche di cittadinanza attiva e invitando gli istituti scolastici ad essere soggetti attivi nella Rete Globale del SAD, favorendo la relazione con le associazioni di sostegno a distanza.

Le principali tematiche trattate nei laboratori scolastici sono: l’educazione alla mondialità e alla multiculturalità, la cooperazione internazionale allo sviluppo, l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, il sostegno a distanza come strumento di solidarietà e di educazione alla cittadinanza globale, il volontariato e la cittadinanza attiva.

Oltre che in Basilicata, Sicilia e Sardegna, gli incontri si sono avviati anche in Puglia ad opera degli educatori del Movimento Shalom Onlus, nell’I.I.S.S. “Liside” e nell’Istituto Comprensivo “Salvemini” di Taranto. Nelle due scuole saranno coinvolti complessivamente 450 alunni tra primaria, secondaria e istruzione superiore. Il Movimento Shalom Sezione Puglia di Taranto, una scuola di educazione alla pace e alla mondialità che si occupa di cooperazione internazionale e sostegno a distanza in Burkina Faso da oltre 20 anni, è entusiasta dell’adesione delle scuole coinvolte e della disponibilità di Dirigenti e docenti.

Inoltre la sezione di Napoli implementerà le azioni del progetto presso la scuola Liceo Classico “Adolfo Pansini” di Napoli: a gennaio sono iniziati gli incontri sul volontariato e la cooperazione. Inoltre gli studenti della scuola hanno visitato un centro di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo gestito dall’Associazione LESS della Rete.

Per gli Istituti interessati ad aderire al progetto, completamente gratuito, contattare Movimento Shalom Onlus sezione di Taranto 099.7366518 – 380.3563458 (responsabile attività scuole) – 3383477430 (vicepresidente) – shalom15@inwind.it .