Scuola materna e primaria nell’Orfanotrofio “Santi Innocenti” di Guiloungou (Burkina Faso)

thumb image

 

Il progetto

Il progetto ha visto la realizzazione di una scuola primaria per i bambini dell’Orfanotrofio “Santi Innocenti” di Guiloungou e per i bambini poveri del villaggio.

Giloungou Prima della scuolaLa richiesta del progetto è pervenuta alla Sezione Puglia del Movimento tramite la nostra referente per le adozioni a distanza in Burkina Faso, Suor Sabine Kima.
Suor Veronique Kansono, Madre Superiora dell’Orfanotrofio, ha richiesto l’aiuto di Shalom per costruire una scuola per gli orfanelli che, prima della realizzazione di questo intervento a favore della scolarizzazione in Burkina Faso, facevano lezione all’aperto, sotto il caldo sole africano e a contatto con la polvere del deserto. La situazione era insostenibile e, inoltre, i bambini poveri del villaggio non avevano la possibilità di andare a scuola a causa dell’assenza nelle vicinanze di una struttura scolastica.

Si è deciso di intervenire poiché l’istruzione è alla base della costruzione di un mondo fatto di Pace, poiché combatte alle radici l’ignoranza, causa primaria della povertà, della fame e della sete che originano le guerre. Il tasso di analfabetismo in Burkina Faso è, infatti, molto elevato (tocca l’80% della popolazione) e la frequenza delle scuole è riservata ancora ai pochi che possono permettersela e, soprattutto, ai maschi.

Il progetto è stato realizzato dal Movimento Shalom di Taranto ed è stato interamente finanziato da una famiglia tarantina in memoria del giovane Francesco De Florio, strappato prematuramente all’affetto dei suoi cari.

Stato dei lavori

La prima pietra della Scuola intitolata a Francesco è stata posta nel gennaio 2006 e inaugurata a gennaio 2007.