Microcredito in Uganda [251]

Il microcredito, inventato da Yunus per aiutare le donne delle periferie di Calcutta, è oggi considerato la Banca dei Poveri: consiste nell’erogazione di piccoli prestiti per l’avvio di attività (in agricoltura, allevamento, artigianato o piccolo commercio), da cui i beneficiati traggono dei profitti, accantonano piccoli risparmi e rimborsano gradualmente il denaro avuto in prestito.

Il Movimento ha scelto di destinare i prestiti prevalentemente alle donne raggruppate in associazioni, all’interno delle quali si sviluppano legami di solidarietà che, oltre a assicurare i rimborsi dei prestiti al 99%, garantiscono la riuscita delle attività lavorativa. I risparmi accantonati permettono alle donne di contribuire al ménage familiare, migliorando quindi la propria posizione sociale, ma anche di contribuire alla scolarizzazione delle figlie, visto che le famiglie, non potendo permettersi di pagare gli studi a tutti, privilegiano i maschi.

Singoli, famiglie, gruppi, associazioni, enti possono acquistare una o più “quote azionarie” da 250 euro ciascuna che andranno a incrementare il capitale della banca. Le quote sono a fondo perduto, ma la carica di socio fondatore dà diritto a essere informato annualmente sull’andamento del progetto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00