Casa Matteo – Gorom Gorom (Burkina Faso)

thumb image

 

Casa Matteo oggi è un centro di eccellenza, un esempio di una cooperazione internazionale auto-sostenibile, un punto di riferimento per tutta la provincia dell’Oudalan in Burkina Faso e per i territori confinanti del Niger e del Mali, una risorsa per l’economia locale.

La struttura si compone di:

  • Orfanotrofio Casa Matteo “Baade Sukabe” (la corte dei bambini): gestito duna suora, 15 donne di Gorom Gorom e un assistente sociale del Ministero.
  • Infermeria / poliambulatorio e dispensario: il centro, gestito da una suora specializzata e da un infermiere, effettua circa 1500 interventi ambulatoriali all’anno. In virtù del ruolo di riferimento per l’intera zona, la struttura è diventata centro di distribuzione e coordinamento degli aiuti legati alla lotta alla malnutrizione gestiti dal P.A.M. (Piano Alimentare Mondiale).
  • Sala parto e centro maternità: importante, moderna e grande struttura, è stata costruita per essere strumento di lotta contro l’altissima mortalità per parto e garantisce che circa 500 donne ogni anno siano seguite durante la gravidanza e il parto da specialisti. È diretta e gestita da una suora specializzata coadiuvata da due ostetriche.
  • Attività economiche: l’Hotel delle dune è un centro di accoglienza per i volontari e i lavoratori che si recano a Gorom Gorom per periodi più o meno brevi. Inoltre la struttura è dotata di un orto, di un allevamento (di maiali, capre e polli) e di un mulino che oltre a contribuire all’alimentazione dei bambini, producono carne, verdura e farina che vengono venduti al mercato. I proventi di queste attività, oltre a garantire un impiego a dei lavoratori locali, vengono utilizzati per sostenere i costi dell’orfanotrofio e delle strutture sanitarie.

Stato attuale

Perdura la situazione di grave difficoltà dovuta alla crisi umanitaria e di sicurezza che la guerra in Mali ha causato nel 2012. Questa situazione ha fatto regredire tutti gli importanti elementi di sviluppo che in questi anni si erano verificati nella zona, inoltre il flusso di turisti, che portava all’Hotel delle Dune fino a 3500 presenze l’anno – garantendo così il sostentamento delle altre strutture – è oggi interrotto per ragioni di sicurezza, e l’Hotel non riesce più a soddisfare le esigenze della struttura.

A giugno 2018 i bambini accolti nella struttura sono 30, 10 oltre un anno e, purtroppo, 20 piccoli da 15 giorni ad un anno le cui madri sono morte di parto o nelle settimane successive

A gennaio 2017 i bambini accolti nella struttura sono 27, mentre quelli reiseriti in famiglia ma ancora sostenuti sono circa 100.

Nel 2016 inoltre grazie a una microrealizzazione finanziata dalla Caritas, è stato realizzato un mulino per la preparazione dei pasti dei bambini.

Segui la Pagina Facebook “Amici di Casa Matteo” per restare sempre aggiornato.